Storia

Industria e Spazio

Airline e aviazione generale

Elicotteri

Post Top Ad



Il programma FLV (Future Vertical Lift)


Si tratta di un programma che obiettivamente fa gola alle più blasonate aziende del settore "fortemente" voluto dall'US ARMY e dal Dipartimento della Difesa per sviluppare una nuova famiglia di elicotteri militari. 

In Buona sostanza devono essere sviluppate cinque diverse dimensioni di aeromobili, con hardware comune, sensori, avionica, motori e contromisure.

L'Esercito americano ha lanciato il programma già dal 2004, come detto "fortemente" voluto in quanto già dalle ultime operazioni a cui è stato inpiegato (dall'operazione Iraqi Freedom e Operation Enduring Freedom) il comando della flotta aeronautica ha oggettivamente constatato, che le macchine impiegate, stavano invecchiando inesorabilmente.

Gli elicotteri da sostituire sono gli ormai vetusti UH-60 Black Hawk , AH-64 Apache , CH-47 Chinook e OH-58 Kiowa.

La "stazza" dei modelli in programma dopo varie vicissitudini in seno al DoD - tagli e rifinanziamenti vari [N.d.R.] - dal 2009 sono state rese note, mentre dal 2011 al programma parteciperà la Navy che se mi è consentito il "sottile" gioco di parole, "non naviga in buone acque" per quanto concerne la sua componente ad ala rotante soprattutto per quanto concerne gli MH-60S / R.


Ad oggi quindi possiamo elencare le varie versioni avallate che portano la dicitura JMR (Joint Multi-Role) :
- JMR-Light: versione Scout per sostituire l'OH-58 Kiowa, introduzione prevista per il 2030;
- JMR-Medium-Light;
JMR-Medium: versioni di utilità e attacco per sostituire UH-60 Black Hawk e AH-64 Apache, introduzione prevista per il 2027-28;
- JMR-Heavy: versione Cargo per sostituire CH-47 Chinook , introduzione prevista per il 2035.
- JMR-Ultra: nuova versione ultra-dimensionata per aerei con sollevamento verticale con prestazioni simili a quelle degli aerei da trasporto tattico ad ala fissa, come il C-130J Super Hercules e l' Airbus A400M Atlas ; introduzione prevista per il 2025.

Al programma hanno partecipato molte aziende che hanno presentato la loro candidatura altre ne sono uscite fuori, tutte le proposte sono al vaglio comprese le soluzioni alternative come gli "Elicoplani" e "Convertiplani".


(Fonte: DoD - dati del 2019)


SkyGlobal "Vertijet" concorre al FVL



Questo progetto mi ha conquistato sin da subito, la linea del velivolo è strepitosa, ed è bello, tralasciando il lato sentimentale e tornando alla cronaca, la notizia è stata diramata da un comunicato stampa dell'azienda, sostanzialmente si tratta di una alleanza strategica con la Scaled Composites, per la progettazione, realizzazione e successivi test di un prototipo di Skyworks VertiJet.

Nato per scopi commerciali, il Vertijet è un velivolo che può decollare e atterrare verticalmente e librarsi come un elicottero, sfruttando la tecnologia del Fairey Rotodyne inglese e del programma americano Heliplane DARPA, la macchina può eseguire una serie di missioni tra cui la ricerca e il soccorso in combattimento (CSAR) trasporto logistico nave-terra, intelligence, sorveglianza e ricognizione (ISR), scorta armata e operazioni speciali.

VertiJet integrerà alle tecnologie progettate e sviluppate da Skyworks  a quelle studiate dal programma DARPA con lo scopo di conferire alla macchina, la possibilità di raggiungere una velocità massima stimata di 644 km / h e un'autonomia di 1.000 miglia (1609,34km) con un carico utile massimo di 454 kg.

Il prezzo unitario si aggirerà intorno ai 6/8 milioni di dollari prospettano i vertici aziendali.


Autore: Ino Biondo

Fonti: SkyGlobal comunicato stampa

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato.

Post Top Ad

Condividi