Storia

Industria e Spazio

Airline e aviazione generale

Elicotteri

Post Top Ad


Il nuovo Jammer Pod installato sul Gripen biposto (Foto: Saab)

Saab ha effettuato i primi test di volo con il suo nuovo Advanced Attack Jammer Pod (EAJP) con risultati positivi il 4 novembre 2019. Le interfacce del pod con l'hardware e il software dell'aeromobile, nonché il controllo e il monitoraggio del cockpit sono stati testati durante il volo.


In un comunicato stampa dell'azienda svedese  ha annunciato il primo test in volo del nuovo Advanced Attack Jammer Pod (EAJP) da guerra elettronica con l'ausilio di un Gripen biposto.

Lo scopo del nuovo pod EAJP di Saab (facente parte della famiglia di sistemi di guerra elettronica Arexis di Saab) è proteggere gli aerei dai radar mediante sofisticate funzioni di disturbo, bloccando così la capacità dell'avversario di attaccarli, il primo volo segna un passo importante nel programma di sviluppo del pod e soprattutto delle capacità del velivolo Gripen.

"L'EAJP è un forte complemento alle capacità di attacco elettronico integrate del sistema di guerra elettronica di bordo altamente avanzato sul nuovo caccia Gripen E / F ."
Si legge nel comunicato, ma è bene precisare che l'apparato non è ad uso esclusivo dei Gripen ma bensì, può essere installato in altri velivoli.

 I sistemi di guerra elettronica vengono anche utilizzati per l'autoprotezione rilevando passivamente sistemi radar e missili ostili, proteggendo l'aeromobile o la piattaforma utilizzando contromisure attive e passive.

La guerra elettronica offensiva, nota anche come attacco elettronico, comporta l'invio attivo di segnali di disturbo per interrompere i sensori nei sistemi di difesa aerea del nemico, in modo che non costituiscano più una minaccia.

 "Abbiamo eseguito i test di volo con un caccia Gripen e questo nuovo pod è una parte importante dello sviluppo della nostra nuova capacità di attacco elettronico"
Ha dichiarato  Anders Carp, Senior Vice President e Capo dell'area business e Surveillance.

Non è stato confermato ne smentito un interesse da parte di clienti del Gripen, ma il piccolo multiruolo avrà ancora tante potenzialità e doti nascoste che non ci stupiremmo che possa esserci un Gripen da guerra elettronica brasiliano. Staremo a vedere.


Fonte: comunicato stampa Saab


About Author

Ino Biondo

Scrive per diletto e non per professione, appassionato e cultore di storia aeronautica, dopo aver completato gli studi entra in Aeronautica Militare come A.U.C. ruolo ingegneri, ha ricoperto incarichi di responsabilità in seno allo Stormo di appartenenza. Lavora presso una nota azienda italiana del settore aerospaziale. Si occupa del settore Industria e Storia di AeroStoria.
Contatti: inobiondo@aerostoria.com

Contenuti sponsorizzati

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato.

Post Top Ad

Condividi